10 Regole per realizzare un sito web di Successo

 

Quante volte ci siamo domandati “Come mai il nostro sito internet non funziona come vorremmo?” oppure “Come fare per raggiungere prestazioni massime dal nostro sito?” o ancora “ Realizzare un sito web di successo è possibile?”. Domande a cui spesso da soli non si può trovare una risposta concreta, perché per quanto nel web esistano siti pronti a realizzare il tutto per voi magari in modalità gratuita, solo i professionisti in questo campo con anni di studi e tecniche innovative potranno effettuare un lavoro professionale e quindi di successo. Oggi però cercheremo insieme di carpire le nozioni fondamentali e le principali “regole” per avere un sito web di successo. C’è da premettere però che come per ogni cosa che ruota intorno al mondo del business non ci sono regole definitive che possono  garantiscono in maniera assoluta e certa il successo ma senz’altro delle regole di comportamento che ci aiutino ad aggirarci il più possibile al nostro obiettivo.

Qual’è l’obiettivo?

La prima domanda quindi sarà: << “Qual è l’obiettivo del sito che stiamo o vogliamo realizzare?”>>. Un sito web, come ogni altro bene o servizio, nasce per soddisfare un bisogno che può essere quello di ottenere maggiori clienti, sponsorizzare la nostra azienda,vendere i nostri prodotti o presentare un portfolio etc… Quindi innanzitutto  bisognerà capire l’obiettivo del sito e soprattutto a chi vorremmo rivolgerlo, (il famoso Target di riferimento). Una volta chiarificate queste variabili avremo meno problemi a focalizzare l’attenzione e le scelte sui parametri giusti.

In questo articolo vi proponiamo un’ elenco di dieci regole (consigli) per la realizzazione di un sito web di successo. Ci teniamo a precisare che, ogni progetto è un lavoro a sé, e che queste regole sono generalizzate (tutte ugualmente importanti al di là della loro posizione) una sorta di base iniziale per un lavoro professionale.

1.      Soddisfare gli utenti

Sappiamo quanto possa essere personale un lavoro del genere e quanto possa influire il vostro parere sulla creazione di un sito web ma la regola fondamentale e FARLO PIACE prima di  PIACERTI, ricordate dunque, che se volete che funzioni, deve piacere hai vostri futuri utenti.

Un sito aziendale deve avere come obbiettivo primario quello di ottenere un risultato che, nella maggioranza dei casi, sarà far conoscere o vendere qualcosa. Per ottenere ciò il sito dovrà necessariamente piacere ai vostri utenti che dovranno trovarlo utile,gradevole ed intuitivo. Quindi, se l’utile dipende dai contenuti, il gradevole dipende dal suo aspetto, l’intuitivo dalla sua forma. Dovrete quindi scegliere un layout adatto, dei colori che dovranno avere delle regole ben specifiche, e una mappa che guiderà il potenziale utente in maniera chiara, con una facilità di navigazione e di lettura, coerente tra le pagine in tutto il sito web. Andranno messi in risalto i punti vincenti del vostro prodotto e le informazioni più importanti, per non cadere nella banalità. Fate molta attenzione al linguaggio: non date nulla per scontato poiché vi rivolgete ad un pubblico vasto e preparato, quindi la precisione e una cosa fondamentale.

2.      Creare uno schema identificativo  

Bisognerà procurarsi idee chiare per i contenuti (testi) che riempiranno il vostro sito web.

Ancor prima di creare il vostro sito web dovrete avere idee chiare su quei contenuti che daranno forma al vostro sito stesso. Per questo vi basterà anche un semplice foglio di carta e il tempo di rispondere ad alcune domande. Per esempio le principali domandi da porsi saranno: “Cosa voglio ottenere dal sito? Cosa devo e posso offrire agli utenti?”

I contenuti del sito e la sua navigazione dipendono da queste due domande su le quali andrà incentrato tutto il percorso di RACCOLTA IDEE.

Inoltre e bene chiedersi “Come gestire il sito web?”. Se pensate di poterlo aggiornare periodicamente ha senso utilizzare sezioni come News sia interne che in homepage, altrimenti evitate. Se sapete che il sito tenderà a diventar sempre più ricco, pensate sin da subito a renderlo scalabile (ovvero la capacità di incrementare le proprie prestazioni). Avere un feedback (commenti rilasciati dagli utenti, che possono essere sia positivi che negativi) è per voi fondamentale. In fine non dimenticate di dare importanza e quindi di mettere in evidenza le vostre info, come contattarvi etc..

3.      Investire sui contenuti

Avere un sito bello è importante, ma la visibilità non sarà massimale, avere un sito con contenuti ricchi di informazioni interessati ed utili al contrario avrà una maggior visibilità.

Come tutti ormai ben sanno i contenuti sono la parte principale di un sito web che, come detto in precedenza, andranno realizzati in moda da essere gestiti, trovati ed evidenziati. Investire per ottenere contenuti originali o interessanti e assolutamente un ottimo ritorno d’investimento. Vedrete crescere il vostro sito e i suoi potenziali visitatori. I contenuti piacciono ai motori di ricerca, ancor di più quando sono dinamici (aggiornati periodicamente). Grazie ai vostri contenuti potrete ottenere link al vostro sito, che nella rete sono una merce preziosa.

4.      L’importanza del menù

E sbagliato credere che inserendo tutto ciò di cui tratta il sito web nella home page sia una strategia giusta. Senza un menù ben organizzato, dare visibilità hai contenuti del proprio sito web è difficile se non impossibile.

Attenzione agli errori comuni:

1) I nomi, non dovranno essere troppo lunghi o composti. Il nome della pagina non dovrà essere approssimativo dei suoi contenuti, poiché si rischia che l’utente si senta spaesato e trovi difficile navigare.La facilità di navigazione e l’intuitività deve essere la priorità del vostro menù.

2) Catalogare non è facile, ma se va fatto, ad esempio per un catalogo di prodotti, bisognerà cercare di adottare le convenzioni adottate generalmente (per prodotto, per marca, alfabetico, per caratteristiche ecc. ecc.).

5.      Scegliere colori & font con attenzione

Non esagerate con i colori, (tre, al massimo quattro) e adeguati.Con i font, anche meno.

Colori: valgono la comuni regole di psicologia dei colori, quindi per un sito professionale, scegliete toni freddi come blu, grigi, alcune tonalità di verdi. Invece per un sito personale o particolarmente vivace, potrete usufruire di  rossi, gialli, o comunque colori più carichi. Il testo sempre in nero su sfondo bianco o comunque sempre ben contrastato. Da evitare assolutamente per la creazione di un sito istituzionale lo sfondo nero. Non mischiate colori caldi e freddi e soprattutto non esagerate, il vostro sito web non deve sembrare un arcobaleno, tre colori bastano.

Font: i più leggibili a schermo sono i cosiddetti bastoni, lineari, che si oppongono ai font graziati nati per la stampa. Appartengono alla prima famiglia ad esempio l’Arial, il Verdana, il Tahoma. Sono invece graziati il famoso Times o il Georgia.

6.      No agli effetti speciali

Avere una linea semplice e la forza di un sito web, evitate quindi video, animazioni e musiche se non sono pertinenti al vostro sito web.

Un sito professionale non deve stupire gli utenti, ma dare loro quello che cercano. Se per diverso tempo si è cercato di stupire l’utente, anche senza motivo, ora si cerca invece di rispettarlo. Inserire lunghe e pesanti animazioni o musiche che partono all’ avvio del sito senza richiesta risulta poco professionale.

Quindi SI all’ inserimento di  video, audio, animazioni utili, per dare maggiore valore al proprio sito, NO a tutto il resto.

7.      Inserire testi brevi e adatti al web

Online è difficile leggere e ancor di più difficile è ottenere dall’ utente più di  pochi secondi su una pagina. Pensare di riportare sul web testi nati per la carta o un altro media è commettere un errore. Sul web si legge diversamente, si legge in genere poco e velocemente.

Quindi:

  • Testi brevi e ben studiati.
  • Titoli ben fatti che possono attrarre l’utente.
  • Sommari o brevi introduzione tornano sempre utili.
  • Approfondimenti e link esterni raggruppati alla fine del testo.

8.      Attenzione alle immagini

Le belle foto valgono più di  mille parole, anche in rete, ma come per ogni cosa attenzione a non esagerare, esistono delle regole da seguire per ottimizzare una immagine sul web.

Non dimentichiamoci che le immagini pesano in termini di kilobyte, quindi rendono i tempi per scaricare una pagina più lunghi. Se volete usare una immagine, meglio prima ottimizzarla, ovvero ridurla a dimensioni adatte alla pagina dove verrà poi caricata in un formato compresso come .gif o .jpeg.

Discorso diverso se parliamo di icone, quindi elementi grafici nati per il web che spesso, oltre a pesare molto poco, sono utili per la navigazione e la comprensione del sito.

Infine, una nota sul copyright: anche se tecnicamente risulta facile, non è vero che possiamo impossessarci legalmente di ogni immagine che troviamo in rete. Ogni opera pubblicata, salvo precise indicazioni in senso opposto, è infatti tutelata dal copyright. Se volete utilizzarla, chiedete sempre il permesso,per non imbattervi poi in situazioni di disagio legale.

9.      Rendersi attivi

Quando un sito viene completato ed è online, il lavoro non è terminato. Il lavoro inizia proprio in quel momento perché? Bhe facile deve farsi conoscere.

Per permettere ai visitatori di arrivare sul vostro sito web esistono due modi: andarli a cercare o farsi trovare da loro.

Cercare i vostri utenti. Significa pubblicizzare il vostro sito online e offline dove si è più sicuri di trovare utenti interessati.

Quindi: social, newsgroup, blog per ciò che è online. Fiere, eventi, riviste per ciò che è offline.

Partecipate alle conversazioni online, lasciate commenti, rispondete nei forum, insomma siate attivo e presenti nella rete.

Farsi trovare. Significa stare attenti a diversi particolari, investendo molto tempo sul vostro sito web. Scegliete un indirizzo (url) facile da ricordare. Inserite contenuti testuali e rinnovateli periodicamente. Questo piace molto ai motori di ricerca. Segnalate inoltre il vostro sito ai motori. Create link in uscita dal vostro sito verso altri inerenti, magari loro ricambieranno. Controllate in fine i referrer del vostro sito dalle statistiche.

10.      Sfruttare le potenzialità del  web

Internet è un mezzo di comunicazione e per tale può essere utilizzato se lo si conosce un minimo.

Il valore di un sito dipende dai suoi contenuti. Se si dà agli utenti un motivo per ritenervi fonte utile di informazioni, questi vi metteranno tra i preferiti, non mancheranno di ritornare e controllare le vostre novità, vi linkeranno e suggeriranno il sito agli amici.

Cercate di ottenere feedback, riscontri, pareri e commenti. Rendete gli utenti partecipi e date loro spunti di discussione.

Internet vi dà possibilità, spazio per inserire tutti i contenuti, e la possibilità di aggiornare frequentemente il vostro sito web.

Alcuni esempi:

  •  se vendete dei prodotti, create recensioni credibili.
  • se siete professionisti, pubblicizzate i vostri lavori, i vostri articoli.
  •  se siete in possesso di un sito e-commerce, realizzate offerte sempre nuove.
  • se siete un’associazione, parlate delle vostre iniziative, pubblicate foto e reportage.
  •  se siete un albergo, riportate i commenti dei vostri ospiti, inserite le mappe del luogo ma soprattutto un listino prezzi chiaro e trasparente.

 


Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *