Link Building – Farlo nel modo giusto o meglio non farlo affatto?

Link Building Engol

I Link building sono un affare complicato.

I link building, possono sia drasticamente aumentare la popolarità del vostro sito web e sia alzare le bandiere rosse (o addirittura nere con il teschio) per gli standard dei motori di ricerca, e far scivolare il vostro sito verso il basso nei risultati delle ricerche stesse.
Ma perché il link building tocca entrambe le estremità quando si tratta di ottimizzazione del sito web? E come evitare che possa accadere tutto questo? Tempo a dietro,  le attività di link building erano mirate solo ad ottenere quanti più link possibili.

Ma i tempi sono cambiati ed il link building si è evoluto in maniera completamente diversa.

Google attualmente, rende questo processo estremamente difficile, mettendo in pratica l’approccio “qualitativo” alla valutazione di ogni link contro numerosi criteri, e premiando solo backlinks di qualità.

Ecco perché ogni webmaster deve porsi questa domanda:

E’ necessario fare link building nel modo giusto o è meglio non farli affatto?

Tuttavia, alcuni di essi  sono tentati dall’ ottenere risultati rapidi in brevissimo tempo, utilizzano così questa metodologia, che però può danneggiare  realmente nel tempo, le campagne SEO del sito web su cui lavorano se fatti nella maniera sbagliata.

Ecco un elenco delle 6 regole che vi aiuteranno  ad evitare di commettere, errori fondamentali, nella creazione dei link building.

  • I Link Building devono essere sempre attinenti
  • Prima di crearli controllate chi sono i vostri vicini
  • Evitate scambi link di massa
  • Posizionate correttamente i link
  • Valutare ogni link in termini di utilità SEO 
  • Non dimenticare mai  il testo di collegamento

Ricordate in oltre di attuare un’ attenta ricerca di backlink, pianificandoli a piccoli passi. Questo  non solo vi permette di realizzare una campagna di link building controllabile, ma manterrà anche il vostro progetto su un percorso corretto, che difficilmente potrà portarvi al fallimento totale.

 


Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *