Le nuove leve del marketing: la strategia sensoriale olfattiva

Superare la standardizzazione della presentazione dei prodotti: nasce la strategia sensoriale olfattiva!
In un mercato che diventa sempre più un insieme di strategie, immagini e slogan ognuno sempre più simile a tanti altri, fa il suo ingresso un universo esperenzialedel tutto nuovo, che andrà sicuramente a stravolgere le tradizionali manleve di promozione dei prodotti, rendendoli maggiormente appetibili e desiderabili.
Basti pensare, ad esempio, a quanto siano importanti, nelle nostre scelte quotidiane, gli odori.
L’olfatto rappresenta sicuramente una leva dell’inconscio che molto frequentemente determina nell’essere umano dei comportamenti condizionati subliminali.
Infatti sono proprio i profumi e le fragranze che determinano reazioni impercettibili.
Gli odori sono in grado di stimolare emozioni inconsce che si contrappongono invece agli atteggiamenti razionali suscitati dagli altri sensi, come, ad esempio, vista e udito.
Partendo da questi presupposti, la comunicazione dell’odorato assume una nuova importanza, dando vita a nuove forme pubblicitarie che rivalutano l’olfatto.
Iniziano così a nascere “negozi polisensuali”, che cercano di accattivare l’attenzione di utenti sempre più diffidenti e sempre più attenti nei loro acquisti.
I grandi manager delle aziende sono quindi alle prese con lo studio dell’applicazione degli odori nell’ambito dei consumi ed è proprio da queste analisi che nasce l’attenzione verso la stimolazione olfattiva in grado di influenzare il comportamento della clientela nei punti vendita.
Ambienti profumati possono infatti influenzare le scelte dei consumatori, guidarne i comportamenti, facendoli divenire quasi irrazionali, trasformando razionali acquisti in scelte di impulso.
Un supermercato britannico, ad esempio,anni fa, aveva diffuso all’entrata del proprio storeunaroma artificiale di pane, invogliando così i clienti ad acquistare quel prodotto.
In America la catena “Superdrug”, in occasione della festa di San Valentino, ha diffuso unaroma di cioccolato nei suoi locali, riuscendo così a persuadere le coppie a fermarsi nel proprio punto vendita.
La filosofia nota come “Sell with smell” (vendi usando l’odore)sembra si stia diffondendo anche nel nostro paese:
i dati di recenti indagini confermano che il 75% della popolazione italiana sostiene di usare tutti i sensi nel fare lo shopping, mentre due italiani su tre, in età compresa tra i 14 e i 79 anni, impiega i cinque sensi negli acquisti.
In Italia sono molti i negozi, come anche le sedi delle aziende, che stanno riconsiderando i propri interni non solo nei colori e nei materiali di arredo, ma anche nelle fragranze odorose.
Ma i profumi trovano ormai applicazione negli ambiti più disparati, come, ad esempio, i concerti, spesso abbinati a sensazioni olfattive che si propagano nell’ambiente circostante.

Il passo successivo?
Trasferire l’esperienza dell’olfatto, dell’odore per attrarre clienti dal negozio fisico ad Internet: e ciò darà una vera e definitiva spallata a tutte le strategie marketing sin qui seguite!

Resta sempre aggiornato sulle novità del Marketing aziendale, segui il blog di Consulenza Servizi Web

Vuoi acquisire tanti nuovi clienti investendo il giusto? Rivolgiti agli esperti del settore, contatta Engol Store e scopri le migliori strategie per Campagne DEM e per il tuo sito internet!


Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *