Strategie Marketing: il Co-marketing

Scopriamo il Co- Marketing, una strategia marketing che, pur essendo in campo da diverso tempo, riesce ad ottenere comunque ancora oggi ottimi risultati in tema di visibilità.
Co-marketing è una forma di marketing in partnership, ossia indica un accordo stipulato tra varie aziende al fine sviluppare un’azione di marketing comune, in cui i partner apportano sinergicamente capitali, competenze, beni materiali, beni immateriali, informazioni,ecc.
Tra le varie forme di comunicazione, il co-marketing rappresenta lo strumento lowcost per eccellenza, in quanto prevede la ripartizione dei costi derivanti dall’azione di marketing in comune, tra i vari partner aderenti.
È statisticamente consigliabile adottare tale strategia quando le aziende intendono arricchire la propria offerta per soddisfare maggiori bisogni, aumentare le vendite, particolarmente nei casi in cui l’obiettivo risulterebbe invece difficile da raggiungere operando singolarmente.
Il co-marketing è adatto per riuscire ad avere maggiori possibilità di manovra dei prezzi, dato l’incremento di valore offerto che consente di giustificare eventuali aumenti nei confronti dei clienti.
Altri aspetti positivi, oltre alla già citata ripartizione dei costi che prevede la possibilità di effettuare campagne con budget ridotti ed equamente suddivisi tra le parti in causa, sono anche la riduzione dei rischi, nel caso in cui alcune campagne non diano immediatamente i risultati sperati e previsti, ed inoltre l’aumento del numero degli utilizzatori, con ricadute positive sul piano dell’immagine e della funzionalità.

Come realizzare il co-marketing:
In termini generali, per realizzare un’azione di co-marketing, è necessario che l’azienda segua principalmente tre passaggi obbligatori:

  • Ideazione
    Obiettivo: Generare una lista di idee fattibili e innovative per promozioni in co-marketing efficaci per incrementare le vendite di una linea di prodotti.
    Piano di lavoro, Preparazione, Definizione degli obiettivi, Definizione del target, Condivisione delle idee già sviluppate, Condivisione delle esperienze di successo/insuccesso, Generazione delle idee, Benchmarking internazionale e intersettoriale, Interviste esplorative con potenziali partner, Brainstorming interno, Short list, condivisione e selezione, Preparazione di una scheda di benefit case per ciascuna idea, Presentazione e condivisione.
  • Fase 2: Progettazione
    Obiettivi: Definire il modello di co-marketing, finalizzare la partnership, disporre di economics attendibili per la promozione.
    Scopo finale: Go/No go alla promozione.
    L’organizzazione prevede almeno dalle 4 alle 6 settimane di lavoro.
    Partecipanti: Marketing, Comunicazione, Acquisti, Sistemi
    Definizione del co-marketing model, Selezione dell’idea ritenuta maggiormente valida, Definizione short list dei potenziali partner, Business model: valueproposition, target, modalità, Definizione e condivisione della meccanica della promozione.
    Vantaggi per i partner:
    Contatti e verifica dell’interesse, Contatti con i potenziali partner, Verifica dell’interesse, Verifica delle condizioni e dei vincoli posti alla partnership, Verifica delle risorse disponibili, Business case e scelta del partner, Analisi e valutazione delle differenti alternative, Calcolo degli economics e valutazione comparata, Go/no go, Scelta del partner e accordo di intenti.
  • Fase 3: Realizzazione che prevede almeno dalle 12 alle 14 settimane.
    Obiettivo: Costruire e lanciare con successo l’iniziativa di co-marketing, monitorare i risultati parziali,intervenire ove necessario.
    Lo scopo finale sarà l’incrementodelle vendite della linea di prodotto interessata.
    L’organizzazione vedrà almeno 3-4 mesi di lavoro con le funzioni ed i partner esterni coinvolti.
    Partecipanti: Marketing, Comunicazione, Acquisti, Sistemi, Partner esterni.
    I passaggi da seguire saranno:
    Costruzione di un piano di lavoro dettagliato, Realizzazione della comunicazione, Disegno e collaudo dei processi operativi, Disegno e condivisione dell’incentivazione delle reti di vendita, Condivisione degli obiettivi minimi e ottimali, Predisposizione delle metriche e dei processi di misura, Lancio, Formazione della rete, Avvio delle attività, Help desk per la rete e i clienti, Gestione delle prime criticità, Monitoraggio, Costruzione e test di un modello di proiezione dei risultati, Rilevazione delle metriche predefinite, Evidenza delle criticità e adozione dei correttivi, Reporting settimanale dei risultati, delle criticità e dei correttivi, Analisi dei risultati finali, principali evidenze, lezioni apprese.

I risultati saranno naturalmente legati a tantissimi fattori, ma di sicuro con fantasia, voglia di sperimentare, i risultati saranno sicuramente raggiunti.

Scopri le migliori strategie, segui i professionisti del Web Marketing… segui il Blog di Consulenza Servizi Web
I migliori prodotti, le migliori strategie per far crescere la tua azienda, per aumentare la visibilità del tuo brand: scopri il mondo di Consulenza Servizi Web


Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *